Contributi per l’abbattimento delle rette per la frequenza ai nidi d’infanzia, servizi integrativi e servizi sperimentali

Responsabile del procedimento

Responsabile dell'istruttoria

  • U.O.C. - Ambito Distrettuale Urbano 6.5

Referenti

Descrizione sintetica del procedimento

Si tratta di benefici economici erogati alle famiglie per il parziale abbattimento dei costi da esse sostenuti per la frequenza dei figli ai nidi d’infanzia, ai servizi integrativi ed ai servizi sperimentali, gestiti sia da soggetti pubblici ché da soggetti del privato sociale o da privati.

Con il nuovo Regolamento (DPReg 139/2015) la Regione sostiene le famiglie nel pagamento delle rette per la frequenza di nidi, servizi educativi domiciliari, spazi gioco, centri per bambini e genitori e servizi sperimentali.

Le famiglie sosterranno da subito una retta già ridotta dal contributo regionale, il quale verrà erogato direttamente ai soggetti gestori pubblici o privarti che abbiano sottoscritto uno specifico accordo.

Avvertenza

Per l'Anno 2018-2019, per alcune tipologie di beneficiari, la misura sarà finanziata esclusivamente dal Fondo Sociale Europeo - investimenti in favore della crescita e dell'occupazione - Programma operativo 2014/2020. Asse 2, 

Info

Accesso ai servizi educativi per la prima infanzia da parte delle famiglie in condizioni di svantaggio e a sostenere soluzioni di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Sedi ed orari specifici di ricevimendo delle domande

Riferimenti normativi

Modalità di presentazione dell'istanza

Le domande per l'anno educativo 2018/19 possono essere:

  • presentate a mano o per posta raccomandata a/r presso una delle sedi sedi del Servizio Sociale dei Comuni del comune  ove è ubicata la struttura (fa fede la data di arrivo)
  • inviate tramite PEC all'indirizzo: comune.pordenone@certgov.fvg.it

Per l'anno educativo 2018/2019  vedere anche la misura FSE

Requisiti

Requisiti per l'abbattimento retta finanziato con il Regolamento regionale (DPReg 139/2015)

  • ISEE non superiore a 30.000 euro 
  • almeno un genitore deve essere residente o lavorare sul territorio regionale da almeno un anno 
  • Iscrizione di bambini presso un servizio educativo per la prima infanzia per una frequenza minima di almeno 30 ore al mese oppure anche per una frequenza inferiore alle 30 ore al mese solo nei casi in cui l'ISEE del nucleo familiare non supereriore a 10.000 euro

Requisiti per l'abbattimento retta finanziato con il Fondo Sociale Europeo - investimenti in favore della crescita e dell'occupazione - Programma operativo 2014/2020. Asse 2

  • lavoratori occupati o che si trovano in stato di discoccupazione di cui all'art. 19 del D.Lgs. 14/09/2015 n. 150
  • ISEE non superiore a 20.000 euro 
  • almeno un genitore deve essere residente o lavorare sul territorio regionale da almeno un anno 
  • Iscrizione di bambini presso un servizio educativo per la prima infanzia per una frequenza minima di almeno 30 ore al mese

Accesso ai servizi educativi per la prima infanzia da parte delle famiglie in condizioni di svantaggio e a sostenere soluzioni di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Documenti da presentare

Per l'anno educativo 2018-19 - NUOVO REGOLAMENTO (DPReg 139/2015)

  • Documento d'identità

  • Permesso o carta di soggiorno (per i cittadini extracomunitari).

Termini per la presentazione della domanda

Per l'anno educativo 2017-2018, in presenza di risorse residue, e per nuove iscrizioni, entro il 30 giugno 2018

Per l'anno educativo 2018-2019 e per avere la certezza di ottenere il beneficio occorre presentare la richiesta entro il 31 maggio 2018. Le richieste presentate successivamente potranno essere accolte a seconda della disponibilità di fondi (nuovo regolamento).

Tutela amministrativa e giurisdizionale

  • Opposizione scritta al Responsabile del Servizio sociale dei comuni: entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento

  • Ricorso al TAR: entro 60 giorni dalla conoscenza del provvedimento

  • Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica: entro 120 giorni dalla conoscenza del provvedimento

  • Opprosizione al Responsabile del Servizio sociale dei comuni:entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento

  • Ricorso al TAR: entro 60 giorni dalla conoscenza del provvedimento

  • Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica: entro 120 giorni dalla conoscenza del provvedimento

Potere Sostitutivo - a chi rivolgersi in caso di inerzia dell'amministrazione

Lisetto Miralda - Dirigente Settore III - Comune di Pordenone - 0434-391620 - miralda.lisetto@comune.pordenone.it

Responsabile ufficio competente all'adozione del provvedimento

Carlotta Galli - 0434-391618 - carlotta.galli@comune.pordenone.it

Uffici

Pordenone

Telefono: 0434 392611

Indirizzo: Piazzetta Calderari, 2 - Pordenone

Leggi altro

Cordenons

Telefono: 0434-586925

Indirizzo: Piazza della Vittoria, 1 - Cordenons

Leggi altro

Porcia

Telefono: 0434 923071

Indirizzo: Via delle Risorgive, 3 - Porcia

Leggi altro

Roveredo in Piano

Telefono: 0434-388682

Indirizzo: Via G. Carducci, 9 - Roveredo in Piano

Leggi altro

San Quirino

Telefono: 0434 916561

Indirizzo: Via Molino di Sotto, 41 - San Quirino

Leggi altro

Ultima modifica: 09/05/2018

Area riservata

 

Territorio

Territorio

Segnalazioni

Segnalazioni

SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI